Servizi Professionali di Recupero dati RAID – FAsTec

RAID danneggiato? Seguite le avvertenze e lo recuperiamo di sicuro.

Recupero Dati RAID 5

Domande e risposte al nostro servizio di Recupero dati RAID 5

FAsTec eroga servizi di recupero dati RAID 5 dal 2007. In questa pagina rispondiamo a domande frequenti in caso di RAID che non si avvia più o ove il RAID sia diventato inaccessibile.

Recupero Dati RAID 5

Schema del RAID 5

per evitare errori, vogliate visitare anche la pagina AVVERTENZE recupero RAID.

D: Qual’è il primo passo da fare in un recupero dati raid 5?
R: Per recuperare un RAID 5, bisogna prima di tutto diagnosticare gli hard disk.

Se il Server non si avvia più oppure, se il server si avvia ma non si vede più il volume del RAID e si deve fare un Recupero Dati Server, NAS o SAN.

Prima di tutto bisogna capire se gli hard disk sono la causa del problema oppure no. Vanno quindi PRIMA diagnosticati tutti, a tale scopo si utilizzano le utilitiy S.M.A.R.T.

D: Come si calcola lo stripe size di un RAID?

Dopo aver clonato gli hard disk, noi calcoliamo lo stripe size a mano analizzando le immagini dei dischi con editor esadecimale

D: Come si determina la rotazione della parità di un RAID?

Determiniamo la parity rotation a mano analizzando le immagini dei dischi con editor esadecimale

D: Quanti sono i tipi di parità?

I tipi di rotazione della parità sono 4: left symmetric, left asymmetric, right symmetric e right asymmetric

D: Come viene definito un “RAID 5”?
R: RAID 5 si riferisce ad un “Redundant Array of Inexpensive (o indipendent) Disks” che sono stati istituiti in un livello 5, o striping con parità.

Un volume RAID 5 è una combinazione di hard disk che sono configurati in un gruppo minimo di 3 HDD.

Il sistema di ridondanza permette di perdere un disco, col secondo disco perso, il RAID si blocca è bisogna eseguire il recupero dati RAID 5

D: Come viene definito un “RAID 6”?
R: RAID 6 si definisce come sopra, ma con 2 parità. Un volume RAID 6 è una combinazione di hard disk che sono configurati per i dati da scrivere in minimo 4 HDD .

D: Come viene definito un “RAID 0”?
R: il RAID 0 è un sistema di scrittura a stripe ma senza parità. Un volume RAID 0 è una combinazione di hard disk che sono configurati per scrivere darti ad alta velocità in minimo 2 HDD .

L’assenza di un sistema di ridondanza rende questo tipo di storage ALTAMENTE INAFFIDABILE, perdendo un solo disco, il RAID si blocca.

D: È possibile eseguire un recupero dati RAID fai da te?
R: Il RAID guasto si ritrova in questa condizione quasi sempre a causa dell’età degli HDD.

Se i dati sono importanti bisogna innanzitutto diagnosticare i valori SMART di ogni hdd e poi clonare ogni disco su un rispettivo disco nuovo.

ATTENZIONE: Gli esperimenti andranno fatti con i dischi-copia. Questa è un ottima guida per la clonazione hard disk.

AVVISO
ATTENZIONE: Creare le immagini degli hard disk o clonarli su dischi nuovi E’ FONDAMENTALE. Saltare questo passaggio il più delle volte si rivela fatale.

D: Se un RAID 5 non è accessibile, è il caso di eseguire un “rebuild”?
R: NO! Se si guasta un disco di un RAID 5, il volume funziona ancora in modalità degraded (non scrive più informazioni di parità).

Quando si attivasse questa modalità i dati importanti dovrebbero IMMEDIATAMENTE essere sottoposti a backup.

Senza un backup è sconsigliabile qualsiasi operazione, il motivo è tragicamente semplice ed è legato alla domanda precedente:

se un disco è morto per età, durante un rebuild (processo intensissimo che dura varie ore) ne morirà verosimilmente un altro e si perderà tutto.

D: È possibile recuperare i dati da RAID 5 formattato?
R: Dipende dal filesystem che ha eseguito la formattazione in relazione al filesystem che era precedentemente presente.

Se invece fosse stata un inizializzazione del RAID da controller allora la situazione si rivelerà compromessa o peggio, in questo caso dipende dal tipo di inizializzazione.

D: RAID 0 con uno o più hard disk danneggiati:  si possono recuperare i file persi?
R: In molti casi, la risposta è sì.

La qualità e l’integrità dei dati recuperati dipende l’entità del guasto di ogni hard disk. Si dovrà procedere ad un Recupero Dati Hard Disk singolarmente e poi si potrà passare alla ricostruzione del RAID 5.

D: Che cosa è “parità” o “dati di parità”?
R: In una configurazione RAID 5 o 6, la parità è il risultato di un calcolo di logica digitale scritto a turno su ogni hard disk e che  dovrebbe consentire il funzionamento del RAID 5.

Nel la situazione con un hard disk rotto, il volume continua a funzionare in modalità “degraded” (nessuna tolleranza agli errori).

Una volta che il disco guasto viene rimpiazzato con uno nuovo (di capacità pari o superiore), i “dati di parità”  e quelli scritti successivamente in modalità degraded, serviranno per ricostruire (settore per settore) il contenuto del disco guasto sul nuovo.

D: Quali sono le differenze tra RAID “hardware” e RAID “software”?
R: Con RAID 5 basato su software, gli hdd utilizzano un controller standard mentre un software fornirà la gestione delle unità nel volume RAID.

Un volume RAID 5 che si basa su hardware, sarà gestito da un hardware dedicato detto RAID Controller.

D: Quali sono i vantaggi di volumi RAID 5?
R: Un volume RAID 5 fornisce un accesso veloce dei dati e la tolleranza di errore, in pratica anche se un disco si guastasse il RAID rimane operativo.

Con un RAID 5, le informazioni sono scritte a blocchi su tutti gli hard disk intercalate a blocchi di parità.

Se uno degli HDD si guastasse, i dischi rigidi rimanenti continueranno ad operare come un volume con striping senza parità, ma senza perdita di dati.

Quando l’hard disk fallito verrà sostituito, il contenuto dei suoi settori verrà correttamente ripristinato utilizzando i dati di parità presenti sulle altre unità.

D: Quali sono gli svantaggi di configurazioni RAID 5?
R: Le prestazioni sono leggermente inferiori ad un RAID 0 e lo spazio disco disponibile è sempre un disco in meno sul totale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *